Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Beijing Career Day: una finestra sul mercato del lavoro in Cina dedicata ai giovani

Beijing Career Day_1

Sabato 25 maggio l’Ambasciata d’Italia a Pechino, l’Istituto Italiano di Cultura (IIC) di Pechino, la Camera di Commercio Italiana in Cina (CCIC) e l’Associazione dei Giovani italiani in Cina (AGIC) hanno organizzato l’Undicesima edizione del “Beijing Career Day”. L’evento, che si è tenuto presso l’Auditorium dell’IIC, si è svolto in collaborazione con AlmaLaurea, Italian Trade Agency e Young Professional Network ed è stato inoltre promosso da Uni-Italia, Fondazione Italia Cina, Istituto Italiano Galileo Galilei, GMC Global Management for China e To China Alumni. Tale iniziativa si prefigge il primario obiettivo di fornire un orientamento ai giovani italiani che si affacciano nuovamente numerosi nel mercato del lavoro cinese dopo gli anni della pandemia.

 

Conclusi i saluti istituzionali, un seminario informativo ha animato la prima parte dell’evento che ha ospitato interventi relativi all’ingresso degli studenti nel mondo del lavoro in Cina. A seguire, una seconda parte tradizionalmente dedicata agli incontri tra giovani e rappresentanti delle aziende – tornati, dopo lo stop dovuto alla pandemia, nel formato one to one – alla quale si sono registrati più di 180 studenti italiani e cinesi per cogliere l’occasione di incontrare direttamente le numerose aziende presenti. L’evento ha visto la presenza di più di 10 aziende del settore industriale e dei servizi; tra queste: Generali China Insurance, Pacific Prime, Venchi, Camera di Commercio Italiana in Cina, Shanghai SinoDrink Trading, Bitron Electronics, VFS Global, VM Fine Wines, Asian Trails International Travel Services, Beijing Zhongyikun Technology Training e Misano Beijing. Inoltre, EU SME Centre e Gi Group hanno offerto un servizio di consulting desk agli studenti. L’evento è stato trasmesso in collegamento web con l’Italia, rendendo possibile la partecipazione dei giovani interessati al mercato del lavoro cinese residenti in Italia.