Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

L’Ambasciatore

MASSIMO AMBROSETTI
Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese

L’Ambasciatore Massimo Ambrosetti ha assunto le sue funzioni a Pechino il 16 maggio 2023.

Si è laureato all’Università di Padova, in Giurisprudenza e in Scienze Politiche Internazionali; nel marzo 1991 entra in carriera diplomatica e presta servizio all’Ufficio Asia della Direzione Generale Affari Economici della Farnesina, dove inizia ad occuparsi di Cina.

Il suo primo incarico all’estero è all’Ambasciata d’Italia a Pechino dal 1994 al 1999, come Vice Capo dell’Ufficio Economico-Commerciale.

Tra il 1999 e il 2002 presta servizio alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso la NATO a Bruxelles come Capo Segreteria del Rappresentante Permanente e, a seguito della promozione a Consigliere di Legazione avvenuta nel 2001, con funzioni di Consigliere.

Rientrato alla Farnesina, lavora all’Ufficio per i Rapporti con il Parlamento del Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri tra il 2002 e il 2006.

Tra il 2006 e il 2010 presta servizio presso l’Ambasciata d’Italia a Washington, con funzioni di Primo Consigliere, dove si occupa anche delle relazioni strategiche fra Stati Uniti e Cina.

Il suo percorso di carriera -che lo ha portato ad occuparsi di questioni strategiche e di sicurezza- è stato arricchito da una costante attività di studio e ricerca che gli ha fatto conseguire prima un Master in Relazioni Internazionali a Cambridge (Magdalene College), un Master in International Human Rights Law a Oxford (New College), quindi un Dottorato a Georgetown University e un PhD a Cambridge. Le sue ricerche sono state dedicate, nel quadro di queste attività accademiche, alla Cina contemporanea e all’impatto sul sistema internazionale della sua ascesa come potenza globale.

Dopo l’esperienza negli Stati Uniti, rientra alla Farnesina, nuovamente all’Ufficio per i Rapporti con il Parlamento del Gabinetto dell’On. Ministro, per prestare poi servizio, a partire dal marzo 2011, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Durante tale incarico, viene promosso al grado di Ministro Plenipotenziario nel gennaio 2012.

Dal 2013 al 2018 è nuovamente a Bruxelles quale Rappresentante Permanente Aggiunto presso il Consiglio Atlantico.

Nell’ottobre 2018 viene nominato Ambasciatore d’Italia a Panama, accreditato anche per St. Kitts and Nevis, Haiti, Antigua e Barbuda e, dal marzo 2021, per Barbados, Dominica, Grenada, Guyana, St. Lucia, St. Vincent e Grenadine, Trinidad e Tobago, nonché presso la ASC (Associazione degli Stati Caraibici), la CARICOM (Caribbean Community) e il CARIFORUM (Caribbean Forum).

Al rientro a Roma, dall’aprile 2022 al maggio 2023 è Direttore per gli Affari Strategici Internazionali presso l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale (ACN).

Dal 16 maggio 2023 è Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese.

L’Ambasciatore Ambrosetti parla correntemente inglese, francese e spagnolo. È sposato, con due figli.

Nel 2013 è stato insignito dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

 

 

 

(Data ultimo aggiornamento 15 settembre 2023)