This site uses technical, analytics and third-party cookies.
By continuing to browse, you accept the use of cookies.

Preferences cookies

Settimana Cina-Italia della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione “High-Tech Olympics and High-Quality Development” | 28-29 novembre 2023 · Pechino · Shougang Park

Al via la dodicesima edizione della Settimana Cina-Italia della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione “High-Tech Olympics And High-Quality Development”, l’evento annuale promosso dal Ministero dell’Università e della Ricerca italiano e il Ministero della Scienza e della Tecnologia cinese – finalizzato a valorizzare i sistemi nazionali di ricerca e innovazione attraverso gli scambi accademici, scientifici e tecnologici- che si terrà il 28 e 29 novembre 2023 presso lo Shougang Park di Pechino.

Alla Cerimonia di apertura il 28 novembre alle ore 9.00 interverranno il Ministro Anna Maria Bernini e il Vice Ministro Zhang Guangjun.

La Settimana Cina-Italia della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione si svolge nell’ambito del programma bilaterale di cooperazione scientifica e tecnologica promosso dai governi dei due Paesi che, in occasione della sessione plenaria del Comitato governativo Cina-Italia tenutasi a Pechino il 4 settembre 2023, hanno confermato l’impegno a rilanciare, nel quadro del Partenariato Strategico Globale, il dialogo bilaterale.

Come è nella sua tradizione, la Settimana Cina-Italia della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione sarà dedicata alle trasformazioni della società e dell’economia, particolarmente rilevanti in questo periodo storico in cui le sfide legate alle transizioni verde e digitale sono sempre più pressanti a livello globale e nel rapporto tra i due Paesi. La Settimana rappresenterà un momento di confronto e condivisione tra gli interlocutori del panorama scientifico e tecnologico cinese e italiano, con l’obiettivo di promuovere la nascita di nuove collaborazioni e partenariati nei settori di reciproco interesse per lo sviluppo e il benessere della società.

Il programma della Settimana prevede laboratori congiunti, conferenze tenute da esperti italiani e cinesi, incontri one-to-one, visite a laboratori di ricerca e parchi scientifici. Tra i temi principali sarà affrontato infatti anche quello relativo ai Science Parks, strumento cruciale nell’incanalare l’innovazione e la ricerca scientifica verso il progresso globale, attraendo menti brillanti e imprese all’avanguardia per creare un ecosistema dinamico di scoperta e sviluppo.

Le sessioni tematiche della due giorni di lavori saranno dedicate a:

  • Winter Olympics Technology. Application of technologies of Beijing 2022 winter Olympics and sustainable development: la tecnologia applicata alle Olimpiadi Invernali rappresenta una forza trainante di innovazione e spettacolo. Le Olimpiadi divengono, così, un palcoscenico sul quale si fondono ingegneria e sport: il cronometraggio di precisione, l’uso di droni per catturare angolazioni spettacolari, l’implementazione di realtà virtuale per coinvolgere gli spettatori sono solo alcune delle innovazioni che caratterizzano le Olimpiadi Invernali.
  • Smart Manufacturing: rappresenta una rivoluzione del mondo dell’industria, dove la convergenza di tecnologie avanzate come l’Internet delle cose (IoT), l’intelligenza artificiale (IA) e l’analisi dei dati ha trasformato radicalmente il modo in cui vengono progettati, realizzati e gestiti i processi di produzione. Una trasformazione nella quale gioca un ruolo chiave lo Smart Manufacturing, che agisce come il catalizzatore per l’ottimizzazione e l’efficienza.
  • Urban Design, Protection and Innovation: rappresenta una figura centrale nell’evoluzione delle città moderne, guidando la trasformazione degli spazi urbani, unendo la progettazione estetica con la protezione ambientale e la promozione dell’innovazione.
  • Youth Innovation Forum: è l’ambito nel quale si affermano idee originali e prospettive audaci nel panorama dell’innovazione. I giovani innovatori incarnano la creatività senza limiti e l’ardore per il cambiamento, portando nuove soluzioni e approcci alle sfide globali. Essa non solo alimenta nuove imprese e iniziative, ma ispira anche la trasformazione sociale attraverso idee progressiste.

Negli incontri one-to-one circa cento partecipanti appartenenti a università, centri di ricerca, hub e start up italiane e cinesi impegnate in ricerca e innovazione avranno l’opportunità di dialogare per costruire nuovi partenariati accademici, scientifici ed industriali. Diverse le opzioni in campo: scambi accademici (UtoU), progetti di ricerca (RtoR), partnership ricerca-impresa (RtoB) e tra imprese innovative (BtoB).