Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Terzo Raduno del Sistema Italia in Cina con SS Scalfarotto (Yanqi Lake, 14-15 gennaio 2017)

Data:

16/01/2017


Terzo Raduno del Sistema Italia in Cina con SS Scalfarotto (Yanqi Lake, 14-15 gennaio 2017)

Definire la centralità del Sistema Italia in Cina, indirizzare l’azione delle istituzioni italiane e mobilitare le migliori energie delle imprese, promuovere nuove forme di comunicazione per un'Italia protagonista sul mercato cinese. Questi alcuni degli impegni con cui si è concluso il terzo raduno informale di sistema, organizzato a Yanqi Lake (Pechino) il 14 e 15 gennaio dall’Ambasciata d'Italia, insieme a Consolati Generali, ICE e Camera di commercio italiana, a cui hanno partecipato per la prima volta anche il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto e il Presidente dell'ICE Michele Scannavini.

Oltre 100 i partecipanti all'edizione che ha segnato l'allargamento e l'istituzionalizzazione della piattaforma, già best practice di diplomazia economica, nata nel 2015 con la volonta’ di creare un’occasione di dialogo informale con rappresentanti della comunità d'affari e accademica italiana, per confrontarsi e cercare di cogliere tutte le opportunità del mercato cinese, creando valore e promuovendo l'immagine di un Paese moderno e vitale.

“Dopo il lancio dell'iniziativa e il suo allargamento” ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia in Cina Ettore Sequi “questa terza edizione - grazie all’importante partecipazione del Sottosegretario Scalfarotto e del Presidente ICE Scannavini – “ha confermato lo strumento del raduno per il coordinamento e la definizione delle strategie del Sistema Paese in Cina”.

Incentrata sul tema “Le trasformazioni della Cina, il rinnovamento dell’Italia”, la due-giorni di dibattito e’ stata aperta dagli interventi di Scalfarotto e Scannavini, entrambi a Pechino per l’occasione, i quali hanno poi presentato nel dettaglio il Piano Italia 4.0 e la nuova strategia per la promozione del Made in Italy in Cina dell’Agenzia ICE, che nel 2017 quadruplica i propri fondi rispetto al passato.

“Ho visto in questi due giorni un’Italia che vuole e sa fare sistema, con capacità di visione e intraprendenza. Sono le caratteristiche che determinano la nostra unicità e la nostra forza, ne dobbiamo essere fieri e consapevoli” ha affermato Scalfarotto a conclusione del raduno. "La Cina rappresenta un Paese prioritario per l'Italia e la mia presenza qui, la quarta in pochi mesi, lo conferma".

“Abbiamo molto rafforzato lo sforzo promozionale verso la Cina” ha dichiarato Scannavini. “Questo retreat a inizio gennaio è fondamentale per riempire le pagine di progettualità del 2017. ICE si impegna a sostenere un modulo espressivo del Made in Italy che possa federare i diversi settori e che affermi su larga scala il brand Italia”.

“Spirito di servizio, cultura del risultato, comunicazione. Queste le parole-chiave che caratterizzano il raduno ho proposto di definire lo "spirito di Yanqi Lake” ha continuato il Sottosegretario Scalfarotto. "Sono convinto che questo raduno abbia segnato un vero e proprio cambio di passo nell’interazione tra imprese e istituzioni in Cina" ha concluso Sequi. "La presenza del Sottosegretario Scalfarotto a questo raduno informale, ricco di spunti operativi, è la prova dell'attenzione con cui l'Italia guarda a questo mercato"


649