Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ingresso in Cina di cittadini italiani - Aggiornamento

Data:

24/08/2020


Ingresso in Cina di cittadini italiani - Aggiornamento

In risposta all’emergenza sanitaria causata da COVID-19, le Autorità cinesi hanno adottato misure di prevenzione e contenimento che in parte rimangono in vigore nonostante la sensibile riduzione della pandemia nel Paese. Nella gran parte delle Province e Città metropolitane il livello di allerta legato all’epidemia è stato attualmente portato a livello basso.

Dal 28 marzo le Autorità cinesi hanno sospeso l’ingresso in Cina di tutti i cittadini stranieri, anche residenti, Eccezioni riguardano i titolari di visto diplomatico, di servizio, di cortesia e per alcuni casi particolari (membri di equipaggio aereo e navale). Inoltre, possono fare domanda di visto per entrare nel Paese stranieri che hanno necessità di svolgere attività di commercio, scientifiche e tecnologiche o per emergenza umanitaria.

Dal 10 agosto u.s., i cittadini  italiani con permesso di soggiorno valido per motivi di lavoro, motivi familiari e ricongiungimento familiare potranno richiedere gratuitamente un visto per l’ingresso in Cina presso qualsiasi Ambasciata o Consolato cinese accreditato.

Si avvisa che le autorità della Repubblica Popolare Cinese hanno stabilito che a partire dal 28 agosto 2020 i cittadini non cinesi che si recano in Cina con un volo diretto o indiretto dall’Italia – oltre al visto - devono presentare al momento dell’imbarco il risultato negativo di un test acido nucleico al Covid-19 effettuato nei cinque giorni precedenti e una dichiarazione di salute vidimata dalle Autorità consolari della Repubblica Popolare Cinese in Italia. Per maggiori informazioni, visitare il sito dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia.

 


997